Storia di Milli

Milli è una flaubertiana Félicité, immersa nell’orrore del XXI secolo. E’ una donna di mezz’età che, con soave leggiadria, attraversa la vita come fosse una favola, incontrando persone e situazioni di ogni genere, leggendo la realtà come fosse totalmente priva di cattiveria e meschinità, invidia o egoismo.

La sua è un’avventura continua da cui non si sottrae affatto, anzi ci si getta a capofitto con curiosità e divertimento, traendone sempre la parte buona e rimanendo inconsapevolmente protetta da una specie di aura, che la preserva dai pericoli e dalle insidie che sottendono la comune quotidianità.

Germano invece è un uomo disturbato mentalmente dopo aver subito, durante la propria infanzia, le molestie sessuali dell’ottuso zio. Molestie che ha imparato a perpetrare a sua volta sugli altri. E’ alla continua ricerca di vittime, che con la loro ribellione rompano il proprio stato di debolezza, accendano i suoi sensi e gli possano procurare soddisfazione nello schiacciare e vincere la preda di turno.

Le strade dei due personaggi sono destinate ad incrociarsi, dato l’ambiente in comune dove muovono le rispettive esplorazioni. Ma l’incontro di due universi così distanti, lo scontro di intenzionalità così diverse provoca una reazione a catena che coinvolge tutti quelli che li circondano, e soprattutto dà una svolta definitiva ai loro destini.

No Comments Yet.

Leave a comment